REGOLAMENTO LABORATORI - PNSD

Vai ai contenuti

Menu principale:

REGOLAMENTO LABORATORI

Regolamento per l’utilizzo del laboratorio di informatica e la navigazione internet

Gli utenti del laboratorio sono in primo luogo gli alunni e i docenti dei gruppi impegnati. Gli studenti della scuola potranno accedere al locale solo se accompagnati da un docente. L’utilizzo delle attrezzature deve essere unicamente legato a scopi didattici. L’utilizzo dei personal computer e delle attrezzature comporta l’accettazione incondizionata del presente regolamento.. Il laboratorio è un luogo di lavoro e pertanto è soggetto al D.L 81 del 2008 sulla prevenzione e la sicurezza del lavoro. Per la prevenzione degli incendi e il piano di evacuazione si fa riferimento alle disposizioni valide per l’intero Istituto

All’interno del laboratorio deve essere depositata la seguente documentazione:
a) regolamento
b) orario settimanale del laboratorio
c) registro firme e segnalazione

Norme generali di comportamento:

1. Il laboratorio è a disposizione di tutte le classi
2. Ogni insegnante è tenuto ad aprire e chiudere l’aula mediante richiesta diretta e riconsegna delle chiavi ai collaboratori scolastici. Non è ammessa la consegna delle chiavi agli alunni.
3. È compito del docente compilare dettagliatamente e in ogni parte un apposito registro posto all’interno dell’aula di informatica
4. Sul registro devono essere annotati la classe, l’insegnante accompagnatore, i siti internet  visitati e lo scopo della connessione .
5. Ogni insegnante è tenuto a procedere all’accensione dei computer e all’iniziale verifica dell’integrità dei sistemi.
6. In laboratorio non è consentito consumare pasti di alcun tipo. Nell’eventualità della coincidenza con la ricreazione gli alunni sono obbligati a uscire dall’aula computer, consumare la propria merenda e rientrare a ricreazione ultimata.
7. All’uscita è cura del docente e degli alunni risistemare tastiere, mouse, sedie e quant’altro come sono stati trovati all’ingresso.
8. Gli alunni sono tenuti a rispettare le consegne dell’insegnante sull’utilizzo dei computer.
9. Gli alunni non dovranno mai essere lasciati ad operare da soli, senza la supervisone del docente accompagnatore.
10. È vietato modificare in alcun modo l’hardware e il software di sistema.
11. Non modificare né inserire password di sistema,
12. Non modificare le configurazioni del sistema operativo del PC (sfondi, colore...) se non necessario.
13. Inserire i propri file in cartelle personali avendo cura di non cancellare documenti elaborati da altri utenti
14. L’utente è tenuto a rispettare le regole imposte dall’uso della rete e di internet.
15. Gli utenti sono tenuti a garantire il corretto utilizzo delle apparecchiature ed a usarle in modo da evitare qualsiasi danneggiamento hardware e software. In casi particolarmente gravi potranno essere ritenuti responsabili di eventuali danneggiamenti delle attrezzature.
16. Ogni evenienza, situazione anomala, irregolarità rispetto al presente regolamento e malfunzionamento dell’attrezzatura, in particolare la presenza di software illegale o la presenza di contenuti non idonei, va segnalata tempestivamente al responsabile del laboratorio .
17. La ricerca su Internet e l’uso della posta elettronica sono destinate alle finalità didattiche, scientifiche e di ricerca.  
18. È compito dei docenti accompagnatori controllare i materiali scaricati dagli alunni durante la navigazione.
19.  Il software istallato è ad esclusivo uso didattico. Chiunque abbia necessità di aggiornamenti o nuovi applicativi da acquistare deve fare richiesta al responsabile.
20. Il Docente può istallare programmi Freeware purchè sia fatta comunicazione al responsabile
21. E’ fatto divieto, agli alunni,  istallare qualsiasi tipo di software.
22. E’ fatto divieto assoluto fare copie di software con diritto di licenza in dotazione all’istituto.
23. L’accesso alla rete Internet è libero, su tutti i PC della rete informatica d’istituto, solamente ed esclusivamente per uso didattico o amministrativo. ( si fa presente che si può risalire alle fasi della navigazione individuando il giorno e l’ora )
24. Durante la navigazione in Internet con i PC della rete informatica dell’istituto  ilDocente si assume tutte le responsabilità civili e penali per il download di materiale prelevato dalla rete ( esempio - scaricare musica con diritto d’autore e la visita di siti non connessi all’attività didattica ).
25. E’ fatto divieto assoluto di adottare comportamenti che possono interferire con la privacy. ( esempio inviare foto o informazioni sugli alunni senza autorizzazione )
26. Per scopi puramente didattici e legati alla loro attività scolastica, i Docenti possono usare la propria posta elettronica, purchè gestita su spazio web dato da provider esterni alla rete informatica d’istituto.
27. Il Docente, che svolge la lezione didattica utilizzando i PC della rete, deve vigilare sul buon comportamento degli alunni in merito all’uso delle attrezzature e dei pacchetti applicativi. Ogni alunno è responsabile del PC usato durante l’ora di lezione e sarà chiamato a rimborsare eventuali danni causati e dovuti ad un uso scorretto delle apparecchiature.
28. I docenti  che utilizzano le apparecchiature itineranti (computer portatili, videoproiettori portatili, ) devono firmare per l’utilizzo nell’apposito registro che accompagna ogni apparecchiatura( registro aggiuntivo a quello dell’aula multimediale)e  ricollocarle nell’ aula blindata   di provenienza una volta usate con il supporto del collaboratore scolastico in servizio.
29. La stampa di documenti da parte degli alunni deve avvenire dietro esplicita autorizzazione del docente.
30. Non è consentita la stampa di un numero elevato di pagine, o di lavori che prevedano un consumo particolarmente oneroso di inchiostro e carta.
31. Il Docente deve prestare la massima attenzione e sorveglianza sugli allievi durante l’uso delle stampanti in rete. Non si deve lasciare code di stampa, se accade toglierle o avvertire il responsabile o lasciare una comunicazione. Usare stampa in bozza quando non serve una copia di qualità.

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa  Lucia Reggiani

 
Torna ai contenuti | Torna al menu